Zipline ha testato il suo (velocissimo) drone senza controllo remoto

zipline

Sono diverse le aziende, tra cui Google e Amazon, che stanno cercando di rendere reale la consegna di pacchi attraverso l’utilizzo dei droni. Ma ce n’è una in particolare che lo sta già facendo e che ha creato il drone più veloce al mondo, pre-programmato tramite il GPS e senza controllo remoto.

La società in questione è la Zipline, la quale si sta specializzando nella consegna di forniture mediche nel continente africano. Il loro prossimo obiettivo sono gli Stati Uniti. A circa 45 minuti da Sacramento (California), in un’area circondata da terreni agricoli, è avvenuto il primo test effettuato dalla Zipline sul suolo americano.

Keller Rinaudo, CEO della società, ha spiegato: “Quando bisogna effettuare una consegna, prima di avviare un drone programmiamo le coordinate del velivolo. Fatto questo, l’UAV vola autonomamente ovunque sia necessario per effettuare una consegna, per poi ritornare alla base”.

Il drone può arrivare ad una velocità massima di 120 km orari e può effettuare consegne fino a 160 km di distanza. “Ogni centro di distribuzione può effettuare oltre 500 consegne al giorno e fornire assistenza a 10 milioni di persone” ha aggiunto Rinaudo.

Per dimostrare quanto sia funzionale questa nuova tecnologia, lo stesso Rinaudo si è recato in una specifica zona, mentre gli ingegneri hanno caricato il drone con un pacco e l’hanno fatto decollare. Una volta in aria, l’UAV è passato da 0 a 100 km/h in mezzo secondo; gli ingegneri sono stati in grado di tracciare la sua traiettoria di volo in tempo reale mentre eseguiva l’azzeramento delle esatte coordinate GPS e lasciava cadere il pacco, il quale si è andato a posare col paracadute giusto di fronte a Rossen.

“Questo è il futuro della consegna per la logistica sanitaria” ha affermato Rinaudo “e sarà introdotta entro la fine dell’anno”.