Primo incidente accertato tra un elicottero e un drone

Robinson R22 helicopter

Per anni, c’è stata una crescente preoccupazione da parte soprattutto delle autorità su ciò che avrebbe potuto causare la larga diffusione di droni nei cieli. Un recente incidente avvenuto negli USA potrebbe essere il primo caso che andrebbe a dimostrare di quanto i droni siano effettivamente pericolosi per gli aerei.

A novembre, uno studio sponsorizzato dalla Federal Aviation Administration ha messo in guardia contro le potenziali minacce dei droni verso gli aerei, raccomandando le aziende produttrici di utilizzare poco metallo in modo tale che un’eventuale collisione non andasse a danneggiare un aereo. Ma l’incidente accaduto in questa settimana sembra essere stato causato da un tentativo di evitare una collisione.

Lo schianto di mercoledì pomeriggio ha coinvolto uno studente e un istruttore di volo su un Robinson Helicopter Co. R22 vicino a Charleston. I due hanno dichiarato agli investigatori di aver visto un piccolo drone proprio di fronte a loro; per evitare la collisione, l’istruttore è stato costretto a fare una manovra drastica andando a colpire un albero con la coda dell’elicottero, costringendolo poi ad un atterraggio di emergenza.

Il portavoce del National Transportation Safety Board, Chris O’Neil, ha dichiarato che l’agenzia investigativa federale è a conoscenza delle segnalazioni di un drone che probabilmente potrebbe essere associato all’incidente. Nella dichiarazione alle autorità, sia il pilota che lo studente hanno aggiunto che il drone era un quadricottero DJI Phantom.

La coda dell’elicottero è stata danneggiata ma il pilota e lo studente sono rimasti illesi. Non c’è nessun motivo per pensare che entrambi mentissero, ma immaginare che lo studente, prendendo il controllo dell’elicottero, abbia sbagliato manovra andando ad urtare contro l’albero è pur sempre lecito.