Ohio, sistema anti-drone per combattere il contrabbando nelle carceri

mansfield prigione

I funzionari statali in Ohio stanno considerando di utilizzare tecnologie che consentano alle prigioni di individuare e disattivare sistemi aerei senza equipaggio ossia droni che trasportano materiale di contrabbando nelle prigioni.

Il Dipartimento di Riabilitazione e Correzione dello Stato sta analizzando le implicazioni legali e pratiche dell’adozione della tecnologia DroneDefender, secondo Dayton Daily News. DroneDefender funziona interrompendo il segnale del drone portandolo a terra.

Ci sono stati più di una dozzina di tentativi di introdurre telefoni, droghe e materiale pornografico nelle prigioni federali negli ultimi cinque anni, secondo i documenti del Dipartimento di Giustizia ottenuti da USA Today nel mese di giugno. Le strutture statali riferiscono regolarmente simili incidenti.

In Ohio, la nuova tecnologia è stata considerata in seguito ad un incidente del 2015 avvenuto alla prigione di Mansfield, dove sono stati usati due droni per fornire piccole quantità di tabacco, eroina e marijuana a una banda chiamata Gangster Disciples. Quando il materiale di contrabbando per errore cadde nelle mani di una banda rivale, gli Heartless Felons, scoppiò una rissa.

I funzionari dicono di voler fermare questo particolare tipo di attività illegali, ma ci sono delle carenze delle leggi federali sull’utilizzo dei droni; ad esempio l’Amministrazione federale dell’aviazione (FAA) vieta alle guardie di sparargli mentre sono in volo, per motivi di sicurezza.

Secondo Battelle, la società con sede a Columbus che produce DroneDefender, il prodotto è stato venduto esclusivamente al Dipartimento della Difesa Usa e al Dipartimento per la Sicurezza Nazionale, per un totale di 250 unità totali. DroneDefender è una tecnologia “non cinetica” che disabilita i segnali inviati a un drone, liberando l’operatore di controllo e eliminando il rischio di distruzione del piccolo aereo.

I funzionari dell’Ohio stanno rivedendo la tecnologia per vedere se esiste un modo da poter essere adottato in conformità alle leggi FAA e statali. In attesa di superare gli ostacoli legali, i funzionari statali stanno inoltre guardando le tecnologie concorrenti che non disattivano i droni, ma li individuano semplicemente utilizzando una combinazione di tecnologia a raggi infrarossi e radar.