Nuovi test per i droni commerciali: passi avanti dagli Usa

usa faa

Nei prossimi 12 mesi l’Amministrazione federale dell’aviazione e il Dipartimento del trasporto, in collaborazione con gli operatori e con i funzionari locali, determineranno le posizioni ideali per la sperimentazione delle reti di gestione del traffico aereo. Potenziali siti di test sono stati vagliati per la supervisione tra le agenzie federali, gli Stati e i governi locali.

Sono varie le funzionalità per le quali verranno testati i droni. Gli obiettivi dei test dovrebbero portare alla promozione dell’innovazione e dello sviluppo economico, migliorare la sicurezza dei trasporti, della sicurezza sul posto di lavoro, migliorare la risposta alle emergenze e le funzioni di ricerca e salvataggio, utilizzare le frequenze radio in modo efficiente e competitivo.

Per quanto riguarda l’approvazione commerciale dei droni, la FAA insiste affinché ai droni venga consentito di volare nei cieli entro il 2021.

I droni finalmente entreranno in scena ora che la Casa Bianca ha approvato i test per controllare i parametri di utilizzo? Sembra che l’UAS rimarrà per sempre una tecnologia parzialmente utile, soprattutto in considerazione del fatto che, sebbene utile in alcune applicazioni, è scarsamente applicabile per fini commerciali. Inoltre, uno studio rilasciato a giugno ha evidenziato che i camion lasciano in realtà una traccia di carbonio più piccola quando si fermano più spesso.

E’ probabile che i droni continueranno nel loro attuale modello di utilizzo molto specifico: all’interno di centri di distribuzione, o all’esterno per fissare posizioni difficilmente raggiungibili dall’occhio umano. Anche se è certamente possibile che la ricerca risolverà molti dei problemi in corso con i droni ma non è qualcosa su cui si può facilmente scommettere.