MMC, droni agricoli più performanti grazie alla soluzione Swift

mmc drone
 

Nota per essere una delle migliori aziende nel settore dei droni, la MMC con la soluzione Swift ha adesso portato precisione e flessibilità nell’ambito dell’agricoltura; grazie all’irrorazione delle colture, gli agricoltori possono utilizzare nuove modalità per aumentare i raccolti e ridurre i costi.

I tradizionali piccoli aerei utilizzati in passato per le irrorazioni sono stati adesso sostituiti dai droni, i quali oltre a svolgere molto meglio il lavoro, sono una soluzione meno costosa. Gli MMC Swift racchiudono in sé tecnologia all’avanguardia, sistema a spruzzo di estrema precisione e grande operatività automatizzata.

Dotato del controller di volo Professional FC T1-A, del sistema di spruzzatura a pressione liquida e del sistema di drenaggio spray a nebbia, lo Swift è destinato anche alla punzonatura.

Parlando del suo sistema di volo, il T1-A lo automatizza fino alla massima precisione; attraverso l’utilizzo di un modulo radar, il pilota in remoto può regolare in tempo reale l’altezza di volo, assicurandosi che la distanza tra il drone e le colture rimanga costantemente nell’ambito di un centimetro, indipendentemente dal terreno. Il sistema T1-A inoltre offre una varietà di modalità operative:

Modalità di pianificazione regionale: l’utente può selezionare l’area operativa e impostare la distanza, la velocità di volo, l’altitudine e altre informazioni. L’aereo vola automaticamente avanti e indietro in base alla distanza specificata e attraverso l’intera area per completare il lavoro.

Modalità punto AB: il velivolo spruzza automaticamente i pesticidi secondo il percorso stabilito, adatto alle grandi aree regolari.

Modalità operativa semiautomatica: l’utente può controllare il volo del drone in parallelo, avanti e indietro. L’aereo spruzza automaticamente i pesticidi, sistema adatto al funzionamento nelle aree irregolari.

Modalità manuale: l’utente può controllare da vicino sia il volo che l’irrorazione di pesticidi, indicato per le aree più complesse.