Master sui droni, esistono davvero: l’iniziativa dell’Enac di Tolosa

enac tolosa

Il fenomeno droni è in forte crescita soprattutto in quei Paesi dove la normativa consente delle regole chiare e semplici per gestirne l’utilizzo; è una realtà con la quale ci stiamo confrontando da pochi anni ma che col passare del tempo diventerà una consuetudine, paragonabile all’impiego di qualsiasi altro device utilizzato per lavoro, come il tablet, la macchina fotografica o il computer.

A partire da gennaio 2018 presso l’ENAC, l’università di ingegneria aerospaziale con sede a Tolosa, inizieranno dei Master sui droni per cogliere opportunità di lavoro.

L’utilizzo dei droni abbraccia diversa modalità: si passa da semplici filmati e fotografie aeree fino all’utilizzo industriale come la termografia, la pubblica sicurezza e l’agricoltura per citarne alcuni.

In questa ottica quindi i droni hanno un potenziale di utilizzo notevole e quindi la logica nello specializzarsi nel loro uso deve essere vista come una fonte di opportunità lavorative. E’ proprio ciò che vuole fare l’Enac: creare dei professionisti qualificati per lanciarli nel futuro tecnologico rappresentato dai droni.

A questo progetto hanno aderito aziende di prestigio del calibro di Airbus, RTE, SNCF, Engie, Bouygues e ADP Group, portando tutta la loro esperienza. Sono ormai noti gli ingenti investimenti di molte importanti aziende nel settore droni.

Il Master sui droni di Enac prevede prospettive professionali e opportunità di carriera in un programma di studio a tempo pieno di circa 430 ore presso il campus di Tolosa, alla fine del quale si potrà accedere ad un tirocinio in una azienda del settore, per affinare ed applicare praticamente quanto appreso. Insomma sta nascendo una nuova professione.