La FAA vuole regole certe per identificare piloti e droni

registrazione droni faa

La Federal Aviation Administration americana vuole creare delle regole per semplificare l’identificazione dei droni e dei loro piloti. Carl Burleson, vicedirettore dell’organismo di regolamentazione, è stato a Singapore in questa settimana per partecipare al più grande airshow dell’Asia. In una riunione, Burleson ha asserito che una delle priorità principali per la FAA è il miglioramento della sicurezza dei droni.

“Siamo di fronte ad una serie di preoccupazioni e interessi da parte delle forze dell’ordine e della sicurezza nazionale” ha dichiarato Burleson. “Stiamo collaborando attivamente con altre agenzie e con l’industria dei droni per cercare di risolvere alcune problematiche nate dopo la larga diffusione degli UAV”. Burleson ha inoltre detto che stanno valutando la possibilità di creare una sorta di regola per l’identificazione. “Dal punto di vista delle forze dell’ordine è fondamentale: le persone devono lasciare traccia di ciò che fanno perché, se qualcosa va storto, si può tornare indietro e cercare di capire chi è il responsabile”.

Lo scorso anno, in un rapporto, un comitato all’interno della FAA ha raccomandato di richiedere l’identità remota e il monitoraggio dei droni in base alle informazioni inviate a un database online. Sulla base di tale rapporto, la FAA vorrebbe proporre delle regole.

Come nel caso della maggior parte delle nuove tecnologie, le autorità di regolamentazione stanno sfruttando i rapidi sviluppi osservati nell’industria dei droni. Dalle attrezzature militari, i droni sono diventati giocattoli commercialmente accessibili e sono sempre più utilizzati da aziende come Amazon per effettuare consegne.

Secondo Adam Welsh, responsabile della politica pubblica per l’Asia del Pacifico presso il produttore cinese di droni DJIL, le autorità di regolamentazione vengono sottoposte a molte pressioni a causa della relativamente nuova tecnologia dei droni. “E’ fondamentale per l’industria e le autorità collaborare per valutare il rischio insito nell’utilizzo dei droni”.

Al momento, non ci sono regole standard che possano essere applicate in tutto il mondo per i droni, sebbene molti paesi abbiano regole e regolamenti propri.