Indonesia, droni utilizzati per prevedere eruzioni vulcaniche

Aeroterrascan
 

A Bali, in Indonesia, vivono spesso sulla lama del rasoio a causa del vulcano Agung. La prossima eruzione potrebbe accadere prestissimo e, per monitorare al meglio l’irrequietezza del vulcano, si è pensato di utilizzare i droni.

Attraverso il loro utilizzo, i ricercatori di Aeroterrascan hanno creato una mappa 3D molto accurata sulle dimensioni del vulcano, con una precisione di 20 cm. Solitamente, i vulcani tendono a crescere prima di ogni eruzione, quindi essere in grado di osservarne ogni piccola variazione potrebbe aiutare a prevenire la loro eruzione.

In una seconda missione, un drone è stato equipaggiato con sensori di rilevamento dell’anidride carbonica e solforosa poiché quando questi gas fuoriescono dalla bocca del vulcano è un segno che un’eruzione accadrà presto. Siccome i livelli erano abbastanza elevati, il governo ha pensato bene di innalzare il livello di allarme. Nella già pianificata terza missione, l’intento sarà di utilizzare i droni per esplorare l’area intorno al vulcano individuando le comunità di persone che avranno bisogno di aiuto in caso di evacuazione.

Certamente non è semplice pilotare droni a 3000 metri di altezza. Infatti alcuni di essi sono andati persi durante le missioni e sostituirli non è economicamente vantaggioso sicuramente, ma è necessario perché monitorare l’attività del vulcano Agung equivale a salvaguardare la vita del cittadino attraverso un sistema di prevenzione e sicurezza.

Non solo a lanciare avvertimenti o per operazioni di soccorso quindi: il lavoro che fanno questi droni va ben oltre. Tradurre i segnali organici emessi da un vulcano prima di un’eruzione attraverso dei codici sul computer è essenziale. Allo stesso modo in cui strumenti come il microscopio ci hanno portato a scoprire più cose sulla natura, utilizzare droni con sensori che forniscono dati sulle attività del pianeta Terra potrebbe migliorare la comprensione dei processi naturali che sono stati difficili da vedere prima d’ora.