In che modo i droni vengono utilizzati nelle telecomunicazioni

telecomunicazioni

Nell’immaginario collettivo, i droni vengono per lo più visti come robottini volanti creati per puro scopo ricreativo o di intrattenimento. Invece, sono utilizzati in vari settori come mezzo per effettuare determinate “azioni” di interesse collettivo e industriale. Nell’ambito delle telecomunicazioni, ad esempio, il loro utilizzo è stato indirizzato alla manutenzione.

In una recente stima, il mercato che ha adottato la “soluzione droni” in questo settore è stato stimato a 6,3 miliardi di dollari. Vediamo con quali modalità vengono utilizzati dalle varie compagnie di telefonia mobile e dagli operatori di telecomunicazione.

Ispezione della torre

Fra i lavori più pericolosi al mondo, l’arrampicata sulle torri dei ripetitori può mettere in pericolo la vita dell’operaio di turno. Tramite l’utilizzo dei droni, le torri vengono ispezionate, si catturano immagini, video e dati che vengono trasmetti in tempo reale alla rete di trasporto.

Costi ridotti

Dal punto di vista prettamente economico, i piccoli UAV consentono il taglio di spese ed in più modi. Una singola arrampicata su una torre costa tra i 2.000 e i 5.000 dollari, a seconda dello scopo dell’ispezione. Oltre a sostituire l’attività umana, i droni hanno preso il posto anche di aeroplani ed elicotteri che alcune volte venivano utilizzati per le ispezioni; tutto questo ha portato alla riduzione dei costi di manutenzione.

Pianificazione e collaudi

Coi droni si possono pianificare i segnali radio e collaudare la visuale di mira, ossia il percorso chiaro tra due antenne. In pratica coi droni è possibile identificare ed evitare vari ostacoli che potrebbero degradare il segnale come alberi, edifici e cime delle colline.

Ripristino di emergenza

I droni possono essere sfruttati per aiutare a ripristinare le infrastrutture di telecomunicazione online anche in caso di calamità.