Il miglior drone ricreativo per effettuare riprese aeree

dji mavic air

Prima dell’era dei droni, nel mondo del cinema effettuare riprese aeree era alquanto costoso: gru o elicotteri incidevano sui costi di produzione per decine di migliaia di dollari. Ora, basta un semplice joystick su uno smartphone o tablet per far decollare un drone; alcuni modelli danno addirittura la possibilità di essere controllati con il semplice gesto delle mani.

Ma quali sono i modelli migliori che garantiscono riprese e foto dalle qualità eccezionali? Il mercato ne è pieno, con differenti fasce di prezzo e prestazioni. Ma se si vuole andare sul sicuro, il marchio migliore a cui rivolgersi è senza dubbio la DJI. L’azienda cinese, oltre a controllare il 70% del mercato mondiale degli UAV, è l’indiscussa leader in fatto di soluzioni tecnologiche di alta qualità. Un modello in particolare si sta ergendo su tutti: il DJI Mavic Air. Ecco di seguito la nostra recensione.

Dji Mavic Air

Rilasciato sul mercato ad inizio anno, il DJI Mavic Air è in grado di registrare filmati in 4k; è dotato di un telecomando e un sacco di accessori, tra cui un paio di occhiali DJI che vanno a sostituire di fatto lo smartphone per visualizzare le riprese del drone. Il drone è di piccole dimensioni ma, nonostante ciò, riesce a volare fino a 68 km/h ed ha un’autonomia fino a 4,5 km, in pratica 21 minuti di volo con una singola carica.

L’accessorio migliore in questo drone è senza dubbio la fotocamera. Scatta foto HDR da 12 megapixel e registra video 4K a 30 fotogrammi al secondo. Inoltre, è stabilizzata su tre assi e registra video al rallentatore a 120 fotogrammi al secondo.

L’intelligenza avanzata del Mavic Air è la sua qualità migliore: nessun altro drone si avvicina alla capacità di questo drone di muoversi tra gli ostacoli evitandoli: una cosa davvero impressionante.