Fa volare un drone dentro l’aeroporto: arrestato

droni hong kong

Un uomo di 51 anni è stato arrestato per aver fatto volare un drone all’interno dell’aeroporto di Hong Kong, contravvenendo a una rigida regola di sicurezza.

Il tizio, che era in attesa di un volo che lo avrebbe portato a Tokyo, ha azionato il suo mini drone Dobby per scattarsi alcuni selfie: il suo obiettivo era farsi qualche foto mentre se ne stava in attesa nel gate di partenza, e caricare poi quelle immagini sulla sua pagina Facebook.

Ed è stata proprio questa la mossa che gli è costata cara: se nel durante, nessuno si era accorto che l’uomo stava facendo volare un drone dentro l’aeroporto, di quella violazione delle regole se ne sono accorti in molti subito dopo che il tizio ne ha caricato le “prove” su Facebook! Fatto ritorno dal viaggio in Giappone, quindi, l’uomo è stato arrestato dalla polizia che nel frattempo aveva avuto modo di effettuare le dovute indagini anche grazie all’ausilio delle telecamere a circuito chiuso.

L’uomo ora rischia fino a 6 mesi di carcere e una multa di circa 5.500 euro con l’accusa di aver violato il regolamento di Hong Kong in materia di sicurezza del volo. Il quadro normativo del posto infatti vieta ai passeggeri di azionare aquiloni, palloncini e aeromodelli dentro l’area aeroportuale.