E se il miglior drone sul mercato fosse il Dji Mavic Pro?

DJI Mavic Pro

Il DJI Mavic Pro è senza dubbio un modello di alta qualità: combina alte prestazioni, molte modalità di volo automatizzate e l’evitamento degli ostacoli in un corpo ultra-compatto. Inoltre, è presente un significativo assortimento di funzioni di sicurezza, oltre alla facilità d’uso.

Le dimensioni ridotte, sia del drone che del controller, sono un aspetto che lo rendono più accessibile e meno invadente. Ha una velocità massima di livello superiore, può resistere a venti sostenuti e la sua telecamera ha un campo visivo più ampio. Il nuovo sistema di trasmissione crittografato OcuSync offre il controllo fino a 7 km di distanza e trasmette video a 1080p.

Allo stesso modo del drone, il controller è molto piccolo ma è dotato di uno schermo monocromatico per gli importanti dati di volo ed i controlli fisici della fotocamera. Per vedere cosa sta riprendendo, è possibile collegare un telefono e montarlo appena sotto le levette di controllo.

La DJI ha aggiunto un interruttore per passare dalla modalità RC a quella Wi-Fi, in modo da poter avviare e controllare rapidamente il Mavic con il solo telefono fino a 80 metri e con una velocità massima di 4 metri al secondo.

La videocamera può registrare video 4K a 30 fotogrammi al secondo o 1080p a 96 fps, fare foto da 12 megapixel in formato JPEG o Adobe Raw. Invece di avere la messa a fuoco fissa come in alcuni modelli precedenti, quella del Mavic Pro richiede di toccare un soggetto per mettere a fuoco automaticamente o manualmente. La fotocamera può anche essere ruotata di 90 gradi per i selfie.

L’ActiveTrack, il nome dato dalla DJI per la sua modalità di inseguimento di un soggetto, gli consentirà anche di seguirlo da dietro, di fronte o di fianco, oltre che in cerchio. I fan dei selfie apprezzeranno la nuova modalità Gesture, che consente di utilizzare movimenti manuali per mettere a fuoco la fotocamera e scattare una foto.

Un drone completo insomma, tra i migliori del mercato.