Droni per ritrovare i dispersi in montagna? Via ai lavori

drone soccorso alpino

Droni impiegati per ritrovare persone che si sono disperse in luoghi di montagna. E’ questo il progetto a cui ha lavorato il Soccorso alpino di Bielmonte, secondo cui questo nuovo sistema potrebbe diventare utile, se non proprio fondamentale, per gestire operazioni di emergenza che sono complesse da tenere sotto controllo con la sola forza umana.

Di droni utilizzabili nelle operazioni di soccorso in alta montagna se ne è parlato al rifugio Monte Marca, in cui si sono radunati esperti, appassionati e volontari dei gruppi di lavoro nazionali che da tempo ormai sono impegnati proprio su questo fronte: sulle potenzialità dei droni e sulla possibilità di sfruttare questi apparecchi in operazioni di emergenza.

Tra protocolli, tecnologie e percorsi di formazione, insomma, si è tracciato il percorso che dovrà essere seguito per portare tali droni un po’ in tutto il Paese e assicurare così una gestione dei casi di emergenza quanto più ottimale. Come ha spiegato Alessandro Molinu, vicepresidente nazionale del Soccorso alpino, “con i ricercatori dell’Università di Firenze abbiamo fatto volare due droni nei cieli della Valsessera e abbiamo tratto interessanti conclusioni. Ecco, a questo punto possiamo dire che la tecnologia può ritenersi matura”.

Ma esattamente, come funzioneranno i droni impiegati nella ricerca dei dispersi? Su tali velivoli verranno applicati dei sensori e degli apparecchi capaci di fornire tante informazioni utili. Qualche esempio? Nel caso di un disperso in un bosco in una valle, cioè in luoghi in cui non c’è campo, si sta pensando di coadiuvare l’azione del drone con il supporto di un telefono.

Inoltre il drone del Soccorso alpino 4.0 può montare una sorta di cella il cui compito sarà proprio quello di captare il segnale e indirizzare le squadre. “Proprio su questa tecnologia – ha aggiunto Ruggero Bissetta, uno dei responsabili del progetto – sta investendo Finpiemonte, che finanzia appunto sia la ricerca che alcune aziende e startup della regione”.