Droni che producono energia col vento: l’innovativo progetto Twingtec

drone twingtec per produzione energia

Non è la prima volta che sentiamo parlare di droni che producono energia col vento, e se torniamo su questo tema è per merito di Twingtec. La start up svizzera, venuta alla luce nel 2013, è riuscita a concepire una specie di centrale eolica che si basa esclusivamente sull’utilizzo dei droni.

L’idea, presentata mediante il progetto “Energia del Futuro”, è stata portata a galla durante l’Expo 2017 che si sta tenendo dal 10 giugno scorso in quel di Astana, capitale del Kazakistan. E’ qui infatti che la start up svizzera ha portato agli occhi dei visitatori quello che si preannuncia essere un’iniziativa di incredibile utilità: far sì che i droni, tra le tante altre cose, siano anche in grado di produrre energia elettrica semplicemente sfruttando l’azione del vento.

La tecnologia si basa sulle turbine inserite nei droni. Turbine, che come spiega Rolf Luchsinger, uno dei fondatori di Twingtec, “possono arrivare laddove il vento è meno forte”.

In pratica, il sistema progettato dagli svizzeri consiste nel far volare un drone come fosse un aquilone, cioè con un andamento a “otto” che sfrutta tutte le possibili correnti del vento. Il drone in volo sarà collegato a sua volta a un generatore, che tramite un cavo resistente alle trazioni, permetterà di trasformare i movimenti del drone (quindi salite, discese e planate) in energia elettrica pura.

Qui sotto vi lasciamo a un video che vi permette di capire meglio il funzionamento di questi droni e di percepire come questa tecnologia potrà essere utilizzata in futuro per incentivare la produzione di energia verde. I test veri e propri condotti con un drone prototipale (su cui si è lavorato per ben quattro anni), prenderanno il via nel 2018 in Canada. Se tutto andrà per il meglio, Twingtec riuscirà a sviluppare un impianto da 100KW che potrebbe far risparmiare all’atmosfera la bellezza di 240 tonnellate di CO2.