Drone Anafi della Parrot: ottimo per foto e filmati

parrot anafi

La Parrot e il suo nuovo drone Anafi: un connubio che non manca di qualche difetto. Ci sono molte cose positive per carità, tipo capacità di zoom e di catturare filmati HDR da parte della fotocamera, praticamente inesistenti su altri droni. Ma è l’esperienza nel complesso che presenta delle pecche.

Software buggy, scarsa connettività e persino file danneggiati: tutte cose che danno al drone scarsa raffinatezza e finezza, se paragonate al Mavic Air della DJI.

Anafi però risplende quando si tratta di qualità delle immagini: la sua velocità in bitrate da 4K a 100 Mbps è ottima, con un profilo di immagine piatto migliore di quello sul DJI, grazie alla possibilità di correzione del colore durante la post-elaborazione. Ma è l’HDR una delle caratteristiche migliori: immagini di alta qualità, migliore bilanciamento dell’esposizione tra aree luminose e scure, importante quando si riprende uno skyline o un orizzonte con un drone.

Purtroppo, durante il volo, è difficile stabilire se è attiva la modalità HDR, il che è molto importante in quanto la differenza tra filmati HDR e non HDR è molto netta, in quanto i primi catturano molti più dettagli. Per fortuna la Parrot ha rilasciato numerosi aggiornamenti software che hanno progressivamente migliorato l’esperienza generale.

I miglioramenti sono stati più evidenti nella qualità delle immagini fisse della fotocamera da 21 megapixel. Se le prime foto avevano una distorsione molto pesante, come se fossero state scattata con un obiettivo fisheye, con gli ultimi aggiornamenti software questo difetto è stato corretto e le foto ora appaiono grandiose. Le immagini ad alta risoluzione hanno molti dettagli e pochissime aberrazioni cromatiche. Si possono scattare sia in formato DNG che JPEG, ma per qualche motivo, non è possibile utilizzare le opzioni di zoom.

La seconda caratteristica importante di Anafi è la capacità di inclinare la telecamera verso il cielo, aprendo un mondo di possibilità per catturare angoli unici, come quando si vola sotto un ponte o qualche altra struttura.