Dji presenta Mavic Air, il drone che registra in 4K

dji mavic air
 

Verrà presentato oggi a New York City il nuovo drone della DJI, il Mavic Air. Pur essendo un modello più piccolo rispetto al Mavic Pro, può registrare video in 4K ed ha una fotocamera da 32 megapixel con un sensore CMOS 1/2.3 e un nuovo processore di segnale dell’immagine. Il collegamento della telecamera sul drone si ottiene grazie ad una sospensione cardanica a tre assi.

Dotato di quattro braccia pieghevoli, può essere tranquillamente riposto all’interno di una piccola borsa. Il suo stile ricorda non solo il Mavic Pro ma anche lo Spark, con angoli arrotondati e curve morbide.

Gli array dei sensori per evitare gli ostacoli sono posizionati sulla base, sul retro e sul fronte; per volare all’interno di un edificio e senza il supporto del GPS, è stato creato un sistema di posizionamento visivo che gli consente di funzionare al meglio, garantendo il perfetto controllo del velivolo mentre vola.

Da quanto si vocifera, il Mavic Air dovrebbe possedere anche un sistema di controllo gestuale legato alla telecamera; in poche parole, l’utente tramite la gestualità delle mani rivolta alla telecamera riesca ad eseguire determinate funzioni, come scattare una foto o far cambiare di posizione il drone. La batteria in dotazione ha una durata stimata di circa 30 minuti, ma dubitiamo che il drone riesca a volare per più di 20-21 minuti.

Secondo alcune indiscrezioni, il drone sarà disponibile in tre differenti colorazioni: bianco opaco, nero e rosso. Per quanto riguarda il prezzo, ancora non è stata rilasciata in anticipo nessuna dichiarazione, ma pare che secondo voci “ufficiose” costerà intorno ai 700 euro.