Amazon, il brevetto c’è: hub mobili e droni per la consegna della merce

brevetto amazon hub

Amazon è più convinta che mai di utilizzare i droni per la consegna di merce. Ultimamente si sono susseguite molte immagini di brevetto e innumerevoli indiscrezioni su questo, ma sembra che le cose stiano cominciando ad entrare un po’ più nel vivo: il brevetto depositato presso lo USPTO, e portato alla ribalta nelle ultime ore, è davvero il brevetto definitivo che porterà alla nascita dei droni-corriere!

Stando al brevetto in questione, Amazon avrebbe intenzione di dar vita a dei veri e propri container trasportabili su nave, treno, camion o altri mezzi a motore, ed utilizzabili quindi come fossero degli hub per la distribuzione. All’interno di ciascun container troveremo ovviamente la merce che dovrà essere consegnata all’acquirente finale, ma anche un sistema robotizzato per il carico dei droni e per la sostituzione di batterie che dovessero smettere di funzionare.

E non è finita qui, perché i vari hub di Amazon saranno anche dotati di un sistema informatico che permetterà loro di comunicare con i velivoli, così da fare in modo che il container (il magazzino) e il drone (il corriere) abbiano modo di interagire per ottimizzare il servizio reso.

Insomma, se le cose dovessero effettivamente coincidere con quanto traspare dal brevetto, è evidente che di qui a breve ci troveremo davanti ad un sistema di consegne automatizzato e quasi completamente autonomo rispetto al contributo umano. Si pensa infatti che in tutto questo, l’uomo servirà giust’appunto per effettuare interventi di manutenzione e controllo.