Amazon applicherà degli airbag intorno ai pacchi consegnati dai droni

airbag drone

Amazon ha brevettato un nuovo sistema che verrà montato su un drone; si tratta di un airbag applicato attorno ad un pacco che si aprirà al momento in cui verrà effettuata la consegna. Gli inventori del sistema lo descrivono come un semplice airbag protettivo.

Qual è il meccanismo? Un orifizio sulla borsa che sarà collegato a un dispositivo di gonfiaggio a ventaglio. Poco prima che il drone scarichi il pacco, il sacchetto sigillato si gonfierà per aggiungere un ulteriore strato di protezione.

L’airbag di Amazon aiuterà a proteggere il pacco da eventuali danni al contenuto se deve essere lasciato cadere da un’altezza che va dagli 1,5 ai 7 metri. È lo stesso principio che funziona negli airbag delle automobili o negli airbag che proteggono i Rover Spirit e Opportunity della NASA su Marte.

Perché non utilizzare semplicemente la schiuma di plastica o un involucro a bolle intorno ad un oggetto confezionato prima che voli insieme al drone, un po’ come si fa per le consegne a terra? Una domanda lecita, su cui gli inventori hanno risposto così: “La consegna del pacco da parte di un UAV può presentare delle problematiche e diverse considerazioni di progettazione. Quando si consegnano pacchi con un drone, le dimensioni e il peso vengono considerati prima di iniziare la consegna. Se un pacco è troppo grande o troppo pesante, il drone potrebbe non essere in grado di trasportarlo. Un altro aspetto è il consumo di energia da parte del piccolo velivolo”.

“Sia le dimensioni che il peso di un pacco – spiegano gli esperti – influiscono sul consumo per vari motivi, ad esempio l’energia richiesta per sollevarlo durante il volo, le considerazioni sulla resistenza al vento di un pacco grande ma relativamente leggero, e altre. Inoltre, gli UAV, come la maggior parte degli aerei, consumano energia extra durante il volo verticale o nella salita in quota. Quindi, possono risparmiare energia se minimizzano i cambiamenti di altitudine”.