Droni sotto i 300 grammi, quali sono le nuove regole

droni sotto i 300 grammi

Come molti di voi già sapranno ENAC ha aggiornato il regolamento per i droni con l’emendamento n° 1 del 21 dicembre 2015 apportando alcune controverse modifiche.

Per quanto riguarda i droni sotto i 300 grammi è da segnalare l’obbligo dei paraelica che, per i costruttori di droni, rappresenta un’ostica battaglia “all’ultimo grammo”!

L’articolo 30 è stato modificato ed ora i piloti che volano con SAPR privi di documenti possono rischiare, oltre alle sanzioni, anche l’arresto fino a un anno.

Anche violare le norme di sicurezza può costare caro: si parla di tre mesi di carcere o 206 euro di multa. Senza fare allarmismi diciamo subito che il carcere rappresenta un’eventualità remota applicabile in presenza di illeciti di natura penale.

Nel nuovo emendamento viene indicato che pi potrà volare a vista solo di giorno, fino a un’altezza massima di 150 metri e fino ad una distanza massima di 500 metri.

Per chi volesse leggere il nuovo emendamento può scaricare la copia in pdf da questo link.

Secondo il nostro punto di vista, il prossimo futuro dei droni, si giocherà sul peso degli stessi e sull’ausilio di micro tecnologie che permettano da un lato la diminuzione del peso e dall’altro un aumento delle prestazioni e della sicurezza.